Accetta morta e sepolta | passo a passo e tools | restauro completo


Un' accetta morta e sepolta che ritorna in vita



Restauro accetta

Dove i ricercatori di diamanti riescono a capire dove si nasconde un diamante, altri vedono soltanto una pietra.

Capire il potenziale dei un oggetto è la abilità piu importante del restauratore.

Questa accetta è stata sepolta per chissà quanti anni...  e arrivata fra el mie mani e non potevo lasciarla cosi. Eh no.

In questo post vedrai il percorso posso passo per arrivare al restauro completo.

Continua a leggere qui ↓

Tempo di lettura 15 minuti, ma leggilo con calma


Amo i progetti difficili e mi emoziona trovare del buono dove altri vedono solo del brutto... queste sono le sfide ideali per me, i casi persi, quasi senza speranza.. ecco quasi...

Lo faccio anche nel mio lavoro anche se in ambienti e a livelli diversi, aiuto ai comunissimi mortali come te e me a migliorare la propria economia e creare un miglior stile di vita... una sorta di "restauro economico"

ok basta convenevoli, andiamo dritto a sodo

Un' accetta morta e sepolta che ritorna in vita

| passo a passo e tools | 

Inizio del restauro


In questo articolo ti mostrerò i diversi passaggi e i risultati ottenuti

vedrai anche l'attrezzatura molto semplice che ho utilizzato

OK vamos!

Il tutto inizio quando ho visto o l'accetta su Instagram nella pagina di Francesco un appassionato di metal detector, ecco il post.






Dopo un po di chiacchiere me l'ha offerta e io non potevo rifiutare

Mi ha anche inviato un video e mi ha detto che l'aveva trovata in provincia di foggia


Ero meravigliato del ritrovamento, ero molto curioso, come l'ha trovata, dove, insomma volevo sapere !

Infatti la tipologia è tipica da quelle latitudini di solito viene chiama commercialmente picozzino tipo calabro o picozzino tipo sila

Ha un profilo tutto nostrano, addirittura la Prandi ha un modello odierno molto simile e lo chiama "Picozzino Putignano Curvo"  è abbastanza simile direi...

picozzino calabro sila

E cosi nel giro di giorni è arrivata a casa e si presentava cosi,

Grazie Francesco, che bel regalo!

accetta arrugginita



Era ricoperta di terra e incrostata di ruggine in ogni dove :)



testa accetta arrugginita.


Per iniziare ci sono due cose importanti da controllare .. l'integrità dell'occhio e integrità del tagliente

Se l'occhio è integro riuscirà a sopportare la forza dei colpi

Allo stesso modo il tagliente, se non è molto corroso o spaccato si puó ripristinare interamente

Pulizia dell'accetta


Una bella lavata per osservare meglio cosa si nascondeva sotto la terra

testa di accetta molto antica


Si vede chiaramente niente, il nulla :D

è completamente coperta di ruggine... 

come era di aspettarsi... ma non demordo

Rimuovere la ruggine dalla testa del picozzino



rusty small axe

Que si vedono le pareti dell'occhio sembrano integre, ma lo saprò una volta rimossa la crosta

e va ripulito anche l'interno per inserire il manico

Ora passiamo ai macchinari pesanti, la smerigliatrice angolare con spazzola in ottone. 8)

Io uso una Makita 115mm con la spazzola a tazza in ottone
Attenzione perche ci sono anche in acciaio...

L'ottone riesce a rimuovere la ruggine senza segnare profondamente il metallo della testa,
Permette inoltre di conservare la patina che per un restauro come questo è ideale

La mia smerigliatrice:
smerigliatrice con spazzola in ottone




Sponsor AD
| |




La differenza prima e dopo il lavoro di spazzola






L'acciaio spoglio, con la patina,  ma privo di ruggine

restauro testa accetta

Da notare bene lo stato del tagliente, va ripristinato
Sicuramente dovrò togliere circa  di 4/5mm di filo per trovare acciaio integro



  Ti piace quello che leggi?
  Metti mi piace alla pagina Facebook  per restare sempre aggiornato 






Guarda il martello, molto rovinato dalla corrosione, ache qui andrà limato


Ah se l'argomento restauro ti appassiona, 
qui troverai un altro mio articolo


Ripristinare il tagliente

Ora viene una procedura delicata, il ripristino del tagliente.

Non posso utilizzare la smerigliatrice con il disco perche andrei a riscaldare e potrei stemperare la lama.

Voglio conservare la tempra originale a tutti i costi, ritemprare il pezzo comprende perdere la patina e il fascino che ha questo reperto

Quindi va ripristinato a lima

La lima deve essere di buona qualità, andrò a limare sul filo temperato

Altrimenti se la durezza della lima non è sufficiente l'accetta mangerà la lima oops ... 
NO, non è vero, semplicemente scivola via e non si riesce a lavorare.



axe sharpening

Queste sono le 2 lime che ho utilizzato, una bastarda grossa e una fine, entrambe piane

(in foto si è intrufolata anche la spazzola che ho usato per pulire l'occhio)


Lima per metallo


Sponsor AD

| |




Con la mola ad acqua ho rifatto il filo, se guardi bene vedrai che è meno curvo di quello che avevo sbozzato all'inizio.

Questo perche c'erano punti dove la ruggine era penetrata in profondità quindi ho dovuto rimuovere ancora più materiale.





Qui inizia il bello, il vero potenziale di questo pugno di ruggine inizia a mostrare i denti !


axe to sharp

Si vedono ancora  alcuni punti profondi nel tagliente
Ma il filo ormai è ripristinato e funzionante
Resisterà ancora a successive affilature

La mia mola ad acqua

Dopo aver usato per quasi 7 anni la mia mola, mi sento di dare tre tips per chi deve sceglierne una


  • Verifica la potenza, che sia importante, 600 o 750 W in su! altrimenti quando poggi una lama sulla pietra la fermi
  • Il tipo di pietra, una pietra buona puó costare più che il motore e tutta la ferraglia
  • Zero aggeggi per reggere le lame, perche va bene per un coltello e per gli altri 50 non serve...  la stessa cosa succede con le accette.  Quindi se imparate a molare a mano alzata, potrete afilare con qualsiasi pietra. Gli aggeggi di supporto sono ottimi invece per le pialle e scalpelli.

Sponsor AD
| |


Per controllare il angolo di affilatura uso il goniometro, in questo caso ho tenuto un angolo tra 17.5 e 20 gradi




Ripristinare il martello


Ora passiamo al martello, faro la stessa procedura, 

limare per spianare fino a rimuovere i punti o pozzetti della corrosione 

Anche qui ho usato solo la lima, prima quella grossa e poi quella fine

Sia la lima grossa che quella fine lasciano i segni evidenti

Si possono eliminare ma bisogna utilizzare la carta vetro e scendere man mano con la granatura.

Addirittura potrebbe essere anche pulita a specchio.. 

Personalmente non lo faccio mai perche resta un bellissimo pezzo da museo.

Non è il caso... intendo ripristinare fino a che l'accetta possa essere 100% funzionale..


accetta con martello


Ho limato con attenzione per ottenere le linee dritte e nette , un lavoro approssimativo avrebbe lasciato linee storte, smussate e poco nitide... 



testa accetta con martello


va bene che è un attrezzo da lavoro, ma anche l'occhio vuole la sua parte :) 

testa martello

Ecco un rettangolino ideale per picchiare qualche chiodo, è sempre una funzione in più in un accetta tutto fare

Ehi! Il potenziale aumenta!!!

Si vedono altri utilizzi, le dimensioni dell'accetta sono anche ideali per portarla nello zaino per le gite fuori porta, per usarla sia per fare legna per creare picchetti per la tenda, o per alcune attività di bushcraft leggero ecc


Ah una cosa al volo, 

Ho creato una pagina su  Instagram si tratta di una community per condividere le TUE migliori foto

Si, c'è qualche mia accetta anche ma il 99 % è condiviso gratuitamente da altri entusiasti di tutto il mondo, appassionati come te.

Per inviare una tua foto da un occhiata qui, o qui , non è necessario essere iscritto su Instagram!

Qui il prossimo progetto, stay tuned!



ok,  andiamo avanti che il restauro non è affatto finito!

Un' accetta morta e sepolta e sepolta ritorna in vita


Il manico

Sembra una stupidata ma il manico è tutto!


  • Puoi avere la miglior testa di accetta 
  • Puoi avere un'affilatura che spacca un capello in quattro
  • Puoi avere il miglior acciaio
... se il manico non è funzionale, comodo ed efficiente... non hai un accetta, hai un problema ...


Una buona accetta e quella che ti consente di ripetere i colpi velocemente, di direzionare i colpi con facilità, di avere una presa salda e comoda alla mano.

Solo cosi potrai tagliare in meno tempo, con meno colpi e senza affaticamento inutile.


Chi ha progettato questa accetta tanto tempo fa di sicuro le faceva per soddisfare le esigenze del mercato.

Semplici lavoratori agricoli

Erano loro a dettare legge e a sapere cosa serve e cosa davvero non serve

Sapevano bene come scegliere gli strumenti di lavoro

Perche una volta presa in mano l'accetta ci stavano a lavorare nei campi dalla mattina presto fino la sera tardi...

Chi meglio di loro per scegliere e dettare legge sul design?

Loro sapevano bene cosa era utile e cosa era del tutto superfluo
ecco che il mio restauro è indirizzato verso il semplice e funzionale

Zero fronzoli
Zero stupidate
100% funzionalità

Voglio citare ll genio di Leonardo da Vinci che ci ha lasciato una frase incredibilmente semplice ma piena di significato

"la semplicità è la suprema sofisticazione" Leonardo da Vinci

Dai un po di cultura non ha mai ucciso nessuno... e calza a pennello

Per riuscire a fare un attrezzo semplice e funzionale bisogna aver esperimentato e usato altri modelli che non davano buoni risultati

Significa quindi, pulire il superfluo e aggiungere il necessario, un processo lungo e sofisticato di prova ed errore.

ok basta chiacchiere.. andiamo avanti

Ho scelto un pezzo di faggio che aveva  le venature dritte fino a 3/4 del manico e nella parte finale si piegavano perche c'era un grosso ramo che usciva da qual lato del tronco

Se fosse stata un accetta pensante o un manico lungo non avrei usato un pezzo con queste caratteristiche ma avrei cercato le linee dritte da cima a fondo

in questo caso ci sta bene perche la parte dove le fibre curvano è praticamente priva di sollecitazioni meccaniche

Teniamo sempre conto che la parte piu compromessa del manico è sotto la testa, per 2 ragioni


  1.  Per i colpi tirati male, quindi la testa va a colpire oltre il ciocco e quindi il manico prende un brutto colpo... andata fuori o "run out" come dicono gli yankees
  2. Per le maggiori sollecitazioni visto che fra la testa e il manico è il punto di piu tensione 


ok, al lavoro, vado dall'altra parte dove ho il laboratorio del legno.



ecco il pezzo appena sbozzato, qui ci sono due alternative,


  • Inserire il manico dall'altro quindi farlo dritto e rastremato

  • Inserire il manico dal basso quindi dare la forma che più piace e poi serrarlo con un cuneo in legno duro



Non so.. mi ricorda sempre un po questo dilema...

da sopra o da sotto



Visto che stavo cercando la semplicità e volevo farlo come lo avrebbe fatto un utilizzatore del epoca, ho scelto la prima opzione, cioè inserito dall'alto.

OK, ne resentirá l'estetica dei canoni odierni.. ma stiamo parlando di semplice e funzionale... fa niente!

manico accetta

Ho fatto quasi tutto il lavoro grosso con il coltello a due manici e poi con la pialla cercando di mantenere sempre l'inclinazione giusta e fare il pezzo rastremato dal inizio della lavorazione


Ecco la pialla e la vastringa

pialla e vastringa

Sponsor AD

| |


Ok ci siamo quasi, si vede il manico inserito dall'alto, ancora mancano un paio di passate

Da qui in poi a lavorare con la vastringa per a tirare il legno ben dritto e creare i 4 spigoli lungo il manico.

manico accetta inserito dall'alto



Come vedete non serve attrezzatura ultra costosa, io non lavoro di questo, sono un EIAS semplice, mi arrangio con quello che ho alla mano...

Certo, mi piace usare attrezzi che fanno il loro lavoro e che con un po di manutenzione ordinaria sono sempre pronti a fare quello sanno fare...


manico ascia fatto a mano



Per finire ho realizzato un foro e poi l'ho svasato per passare un anello in paracord

Trapano punta legno e svasatore


Il lavoro è quasi finito, ho oliato il tutto con olio di lino cotto e lasciato asciugare per alcuni giorni

L'olio sul legno viene assorbito molto velocemente

Sulla testa ci mete qualche giorno, ma il vantaggio è che crea una pellicola protettiva che tiene lontana la ruggine per molto tempo


linseed oil for axe handle


Poi ho finito la protezione sotto la testa con un giro semplice di paracord 550 e ho fatto un anellino per appenderla nel rustico... altrimenti quando mi serve non so mai dov'è


paracord manico accetta



I vecchi facevano anche un giro di fil di ferro o con una laccetto in pelle o addirittura con un lamierino piegato e inchiodato a mo di collare...

Restauro completato


Ora viene il bello, il lavoro finito!


Ho lavorato un sacco per raccogliere tutta l'informazione, scegliere le foto migliori, e scrivere tutto l'articolo. Sono contento di aver finito sia l'accetta che questo passo passo :)

Spero davvero sia stato utile per avvicinare al meno un (uno !) appassionato al mondo delle asce o del restauro

Ti è piaciuto  o hai trovato qualcosa d'interessante in questo post?

Mi lasceresti una recensione sulla pagina FB?

a te costera niente e sarò ancora più felice di scriverne un altro...
di sicuro mi avrai rallegrato la giornata
Clicca QUI  e poi condividi il tuo feedback!




Altre recensioni sulla pagina




Accetta morta e sepolta | passo a passo e tools | restauro completo

Finalmente il lavoro terminato.


picozzino tipo calabria

Peso totale 415 gr
Tagliente 55mm
Lunghezza testa 130mm
Manico in faggio a sezione rettangolare 3x2cm lunghezza totale 40cm















Grazie!
Fernando.-

Nessun commento: